Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per conoscere i cookie utilizzati dal nostro sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se continui nella navigazione di questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.

News Imparola

Il 23 giugno a Matera Convegno Imparola sullo sviluppo neuropsicologico del bambino

 

L’evento celebra il potenziamento delle attività dell’azienda materana, che diventa un vero e proprio centro riabilitativo e occupa la nuovissima sede in via Montescaglioso. Previsti gli interventi di relatori locali e nazionali. Presidente Bruno: “momento di svolta per la nostra società”.

Il prossimo 23 giugno 2018 a Matera, nella sala Carlo Levi di Palazzo Lanfranchi – con inizio alle 9.00 – avrà luogo il convegno organizzato da Imparola sul tema “Lo sviluppo neuropsicologico del bambino”. L’evento coincide con l’inaugurazione della nuova sede del Centro Riabilitativo Imparola, allocata a Matera in Via Montescaglioso, 31/A, e sarà coordinato dal Dott. Carlo Calzone (discussant), già Direttore di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera, e dal Dott. Domenico Mangione (chairman), attuale direttore della medesima Unità Operativa.

“Il 2018 rappresenta per la nostra azienda un momento di svolta per le nostre attività e per l’organizzazione aziendale” – dichiara Mariangela Bruno, presidente della società. “Infatti, da centro logopedico e psicopedagogico (connotati che hanno contraddistinto i primi venticinque anni di lavoro), Imparola oggi diventa centro riabilitativo a tutto tondo, e affianca nuovi professionisti a quelli già apprezzati in precedenza; tutto accade in una nuovissima sede, dotata di ambienti e tecnologie perfettamente orientati alle funzioni più ampie cui il centro dovrà adempiere”.

Dopo il saluto delle autorità e l’introduzione di Maria Elena Levoni – dell’omonimo studio logopedico di Mantova – è previsto l’intervento sul tema “I disturbi del neurosviluppo (DSM-5)” a cura del Dott. Giovanni Valeri, dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma: la categoria dei disturbi del neurosviluppo rappresenta una delle innovazioni più importanti della nosografia psichiatrica e psicopatologica degli ultimi decenni. Vi appartengono i disturbi dello Spettro Autistico, le Disabilità Intellettive, i Disturbi della Comunicazione, Il Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività e i Disturbi Motori. Le ricerche dimostrano come in questi disturbi compaiano sia un atipico sviluppo delle funzioni psicologiche, sia un atipico sviluppo dell’organizzazione celebrale. In questo intervento si affronteranno le tematiche relative ai disturbi del neurosviluppo che hanno rivoluzionato il modo di concepire la psicopatologia, la neuropsicologia e di conseguenza la valutazione e il trattamento.

A seguire, la Dott.ssa Rossella Cardinale, psicologa di Imparola, intratterrà i convenuti sull’argomento “La plusdotazione cognitiva: una risorsa da valorizzare”: si stima che un bambino per classe presenti delle abilità cognitive brillanti, riconducibili a quadri di “iperdotazione cognitiva” (o “plusdotazione”). Questi bambini mostrano delle caratteristiche peculiari e dei bisogni speciali, che possono trasformarsi in limiti o in risorse, a seconda di come siano riconosciuti e supportati in modo efficace.

“L’efficacia del potenziamento dello sviluppo prossimale nelle learning disabilities” è il titolo dell’atteso intervento della Dott.ssa Martina Pedron, Presidente del Polo Apprendimento di Padova: le problematiche dell’apprendimento assumono forte rilevanza nel contesto scolastico. Considerando l’elevata percentuale di studenti che incorre in disavventure scolastiche, bocciature o ritiri dalla scuola, non stupisce il fatto che, circa uno studente italiano su cinque, incontri nel corso della sua vita scolastica difficoltà di apprendimento tali da richiedere l’aiuto di un esperto. L’identificazione corretta della problematica risulta di fondamentale importanza al fine di focalizzare il problema e predisporre un intervento adeguato per superare anche profili d’apprendimento significativamente compromessi.

Concluderà i lavori la Dott.ssa Mariangela Bruno, presidente di Imparola, con una relazione dedicata a “Linguaggio e comunicazione: prevenire per potenziare”: i disturbi della comunicazione e del linguaggio rappresentano i disturbi di sviluppo più frequenti nei bambini di età compresa tra i due e i sei anni. La conoscenza di come avvenga l’apprendimento del linguaggio e della comunicazione nello sviluppo tipico, e l’individuazione degli indicatori di rischio nelle diverse fasce di età, permettono di individuare e strutturare un programma di intervento precoce basato su evidenze scientifiche.

Nel pomeriggio, porte aperte con l’Open Day Imparola: la nuova sede sarà accessibile ad amici, utenti, docenti ed estimatori affinché possano accrescere la conoscenza sui nuovi servizi erogati dal centro riabilitativo.

 

Convegno. Una scuola per tutti: valorizzare il potenziale di ciascuno (Vieste, Sabato 5 maggio 2018)

Convegno. Una scuola per tutti: valorizzare il potenziale di ciascuno (Vieste, Sabato 5 maggio 2018)

Ancora un convegno con la partecipazione di relatori Imparola: sabato, 5 maggio, con inizio alle 9.30, avrà luogo a Vieste il convegno “Una scuola per tutti: valorizzare il potenziale di ciascuno”, a cura del CNIS – Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati per ricerca sulle situazioni di handicap. Nel pomeriggio, è previsto l’intervento di Rossella Cardinale - che per conto di Imparola rappresenterà per l’occasione il Coordinamento di Gate Italy Sud Italia - sul tema “Twice exceptional children: come potenziare il potenziale”. Il documento di presentazione dell’evento è disponibile su internet al seguente indirizzo: http://www.cnis.it/wp-content/uploads/2018/04/convegnoCNIS_5-maggio2018.pdf

Imparola è Centro Convenzionato “Polo Apprendimento”, Centro Formativo Convenzionato “Anastasis” e Centro di Coordinamento “Gate Italy Sud Italia”

Il team di Imparola effettua diagnosi e interventi riabilitativi, abilitativi e di potenziamento per ritardi, Disturbi Specifici e semplici del Linguaggio (DSL), Difficoltà e Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) e Disturbi Cognitivi.

 

 

Nuove detrazioni per studenti affetti da disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)

Imparola Informa: Nuove detrazioni per studenti affetti da disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)

Con la nuova legge di bilancio 2018, il Governo ha stabilito che le persone interessate potranno usufruire di una detrazione del 19% sulle spese per materiali e strumenti tecnici.

Con decorrenza a partire dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre 2018, una variazione del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) ha introdotto nuove detrazioni fiscali a favore dei genitori di bambini e ragazzi affetti da DSA, Disturbo Specifico dell’Apprendimento. Con la nuova agevolazione sarà possibile sottrarre, direttamente dalle imposte, una parte importante, pari al 19 per cento, delle spese sostenute in favore degli stessi; ad esempio quelle finalizzate alla dotazione di strumenti tecnici - informatici volti al miglioramento della comunicazione verbale e all’apprendimento di lingue straniere.

La detrazione, introdotta tramite riduzione dell’Irpef (Imposta sui Redditi di PErsona Fisica) da pagare, è riconosciuta agli studenti per tutta la durata della loro carriera scolastica, anche se maggiorenni e fino al termine della scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore). Non esistono, inoltre, limiti di spesa entro i quali sia possibile fruire di tale agevolazione. Per beneficiare della detrazione, sarà sufficiente che un certificato medico dimostri la relazione tra gli strumenti acquistati e il tipo disturbo riscontrato.

Il testo completo dell’articolo emendato del TUIR è disponibile sul seguente collegamento al sito del Senato.

 

Imparola: Corsi di preparazione alle prove INVALSI 2018 per la terza media

Sono aperte le iscrizioni per affrontare agevolmente il momento delle prove, preparandosi sugli argomenti del programma e riproducendo il test in una simulazione.

Com’è noto, già da alcuni anni l’INVALSI (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione) effettua – tra l’altro – “verifiche periodiche e sistematiche sulle conoscenze e abilità degli studenti e sulla qualità complessiva dell'offerta formativa delle istituzioni di istruzione e di istruzione e formazione professionale, anche nel contesto dell'apprendimento permanente; in particolare gestisce il Sistema Nazionale di Valutazione (SNV)”. Tra le verifiche in programma, ci sono quelle relative agli studenti frequentanti la terza classe della scuola secondaria di primo grado (“terza media”).

A partire da quest’anno scolastico, le prove INVALSI subiranno alcuni cambiamenti, cui è importante adattarsi in fretta. Per gli alunni che terminano la scuola media, le prove relative agli ambiti disciplinari sono italiano, matematica ed inglese, e verranno svolte con l’ausilio di strumenti informatici. Gli esiti delle stesse andranno a confluire all’interno della certificazione delle competenze in livelli descrittivi distinti nei tre ambiti:

  • Italiano (6 livelli)
  • Matematica (6 livelli)
  • Comprensione della lettura della lingua inglese (4 livelli) e dell’ascolto (4 livelli)

In virtù dei cambiamenti apportati alle prove, l’obiettivo di Imparola è quello di aiutare gli studenti a prepararsi per superare i test d’esame tramite l’approfondimento degli argomenti di studio e le simulazioni delle prove stesse.

Come detto, i corsi sono rivolti esclusivamente agli studenti frequentanti la terza classe della scuola secondaria di primo grado e consteranno di 25 ore, di cui 21 di lezione distribuite in sette incontri, della durata di tre ore ciascuno, che si terranno ogni sabato dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Alla fine dei corsi, si terranno due ulteriori incontri, della durata di due ore ciascuno, nei quali verranno effettuate le simulazioni delle prove d’esame.

Le lezioni inizieranno a partire dal prossimo 10 febbraio per concludersi il 24 marzo 2018; le due prove simulate, invece, si terranno nelle date 3 e 4 aprile 2018 dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Il costo dei corsi, la cui quota comprende il materiale per l’allenamento alle prove è di 260 euro (inclusa IVA 5%), con sconti variabili dai 40 ai 70 euro per gli alunni che hanno frequentato o frequentano ancora il centro Imparola.

Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi alla segreteria di Imparola in via Caropreso, 8 a Matera – per telefono al numero 0835/334985, dal lunedì al giovedì dalle ore 16.00 alle ore 19.00 e il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00; oppure, per posta elettronica all’indirizzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Maggiori dettagli sono disponibili nel documento pdf allegato.

 

Sottocategorie